Globo CooperativaGlobo Cooperativa

Come pulire la cucina: 10 consigli utili

L’ambiente più amato dalle famiglie italiane. La cucina è il posto di casa in cui si trascorre più tempo. Individuata tradizionalmente come il regno delle donne, questa stanza è in realtà aperta a tutti. Sono sempre più gli uomini a cimentarsi coi fornelli, mentre i bambini vivono la cucina per svariati motivi: stare insieme ai genitori, fare merenda, guardare la tv in compagnia e – perché no? – imparare a cucinare. Il corollario è semplice: la cucina si sporca facilmente. Niente paura: nelle prossime righe vi sveliamo come pulire la cucina in maniera rapida ed efficace.

Pulizia cucina: i prodotti indispensabili

Pochi ma buoni. I prodotti per pulire la cucina vanno scelti con cura. Meglio prediligere quelli naturali, a prescindere dalla frequenza con cui si rassetta l’ambiente. Gli strumenti immancabili per disinfettare la cucina sono:

  • Panno in microfibra
  • Aceto bianco
  • Sapone
  • Scopa
  • Succo di limone
  • Bicarbonato di sodio

I prodotti ecologici garantiscono i migliori rimedi naturali su come pulire la cucina. Una volta fatto il pieno, non resta che iniziare a mettere in ordine.

pulizie casa roma

Come pulire la cucina: quando fare la pulizia

La garanzia dei risultati è favorita dalla frequenza. Pulire la cucina può diventare un’operazione semplice se fatta ogni giorno, complicata se gli intervalli non sono regolari. Molto dipende dalle abitudini e dallo stile di vita, ma c’è una soluzione per tutto. Sia in caso di faccende quotidiane che settimanali, esiste una guida utile su come pulire la cucina. Le regole basilari da seguire sono queste, indipendentemente dalla frequenza:

  • Non lasciare in giro piatti sporchi
  • Svuotare regolarmente il secchio dell’immondizia
  • Non lasciare residui di cibo sparsi su pavimento, piani di lavoro, lavandino o macchina del gas

Seguire questi tre consigli aiutare a gestire meglio le pulizie cucina. Non avere sporcizia accumulata permetterà di evitare le pulizie straordinarie (e di fare i conti con formiche e simili), anche se l’opera è ancora lunga…

Cosa pulire e in che ordine

A questo punto siamo “armati fino ai denti” e pronti a prendere in mano la situazione. Prima di tutto bisogna rispondere a una domanda: come sgrassare la cucina? Il succo di limone è il miglior rimedio naturale, mentre in caso di macchie più ostinate si può optare per un comune sgrassatore universale da acquistare in un supermercato. A questo punto non rimane che darsi una gerarchia. Per pulire le ante e gli sportelli bastano acqua calda e aceto bianco, al più si può aggiungere un po’ di detersivo per piatti. Una soluzione con acqua e aceto (senza esagerare, per evitare odori forti) è perfetta per pulire la macchina del gas senza risciacquarla, ma anche tutte le superfici in acciaio. E il bicarbonato di sodio? Anche lui ha una sua collocazione precisa: frigo e forno otterranno una pulizia perfetta e anche i fornelli ringrazieranno. Una volta eseguite tutte queste operazioni, non rimane che dedicarsi al pavimento. In questo caso l’ordine da seguire è il solito: una passata di scopa per rimuovere la polvere e poi straccio e detersivo per una pulizia cucina a prova di bambino.

Se non hai tempo, voglia o pazienza per metterti in proprio, affidati a Globo Services. Contattaci subito per un preventivo gratuito e senza impegno per una pulizia di altissima qualità e nel massimo rispetto dell’ambiente!

valeria
About valeria

No Comments

Leave a Comment