Globo CooperativaGlobo Cooperativa
dati catastali immobile

Dati catastali immobile: come comunicarli nel modo giusto

I dati catastali immobile servono a identificare la proprietà al catasto. Quelli di un singolo immobile sono deducibili dalla visura catastale, ovvero il documento rilasciato dall’Agenzia del Territorio contenente i dati principali. Tra quelli contenuti nella visura rientrano anche i dati identificativi dell’immobile, suddivisi in:

  • Sezione urbana
  • Foglio della mappa comunale relativo alla zona in cui è ubicato l’immobile
  • Particella (divisione in microaree della zona di ubicazione)
  • Subalterno, ovvero l’unità immobiliare di riferimento

Dati catastali: quali sono

I dati catastali immobile servono a soddisfare diverse finalità. Ad esempio la vendita di una casa o il pagamento dell’IMU. La ricerca dati catastali può essere effettuata gratis attraverso uno strumento dell’Agenzia delle Entrate. Tra i dati catastali rientrano:

  • Classe
  • Rendita
  • Vani (per gli edifici)
  • Reddito (per i terreni)
  • Caratteristiche del terreno

La documentazione catastale ha valore ai fini fiscali, ma non fornisce certezza in merito alla corretta identificazione del proprietario dell’unità immobiliare.

Obbligo comunicazione dati catastali immobile

Le società che erogano servizi pubblici sono obbligate a raccogliere, e in seguito a comunicare all’Anagrafe Tributaria, i dati catastali immobile presso cui sono attivate le utenze. Lo ha stabilito la legge n. 311 del 30/12/2004, c.d. Legge Finanziaria 2005. L’obbligo è valido sia quando i clienti sono proprietari o titolrai di un diritto reale sull’immobile, sia quando sono conduttori o beneficiari di un altro titolo. Tutti i clienti che stipulano un nuovo contratto di fornitura o ne rinnovino o varino uno già esistente, devono fornire gli estremi catastali dell’immobile ove è attivata la propria fornitura. Questa procedura deve essere effettuata compilando il modulo Dati Catastali fornito da Dimegas. Il modulo va poi trasmesso via fax al numero 0815159790.

Sanzioni

Omissioni o imprecisioni nella comunicazione dati catastali immobile comportano una multa da 130 euro a 2.065 da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Verifica dati catastali: a cosa serve

Come visto i dati catastali immobile servono a calcolare diverse tasse. Per tale ragione devono essere sempre aggiornati. Una ristrutturazione domestica, ad esempio, implica l’aggiornamento in quanto il valore dell’immobile sarà diverso nella fase precedente e in quella successiva ai lavori. Vanno inoltre segnalate modifiche alla volumetria o alle destinazioni d’uso. La corretta visura catastale contiene questi dati:

  • Tipo di catasto (terreno o immobile)
  • Provincia
  • Identificativo della persona
  • Elenco degli immobili
  • Dati relativi ad immobili: Comune, foglio, particella, sezione, subalterno, rendita catastale
  • Dati relativi ai terreni: superficie, classamento, intestatari, reddito dominicale e agrario

Per un riscontro corretto su immobili e attività commerciali, basta affidarsi a Globo Services. Grazie a un team di tecnici specializzati che conoscono alla perfezione le procedure, si eviterà di incorrere in multe o di vedersi bloccare i lavori. Fissa un incontro con la nostra segreteria e ti metteremo subito in contatto con il miglior Geometra di ufficio!

valeria
About valeria

No Comments

Leave a Comment