Globo CooperativaGlobo Cooperativa
potatura limone

Potatura limone: come fare, quando fare

Tra gli agrumi è uno dei re della tavola. Il limone viene utilizzato per condire, per esaltare un sapore, come crema nei dolci o nei liquori, o semplicemente per guarnire un piatto. Saperlo usare e bilanciare con altri sapori, farà fare bella figura con i commensali. Per usarlo occorre però anche conoscerlo. Se si hanno piante di limoni in casa, per avere i frutti giusti bisogna fare la giusta potatura limone: come e quando?

Quando potare il limone

La potatura limone deve essere effettuata ogni anno. Questa operazione serve a ottenere una buona fioritura e la conseguente fruttificazione. Il periodo migliore per potare limone è tra febbraio e marzo, a seconda della regione e dell’andamento climatico. La potatura limoni che favorisce la produzione dei frutti e permette di eliminare il superfluo, alleggerendo la pianta, va invece eseguita tra maggio e giugno. Questo è il periodo migliore per eseguire la potatura di riforma dei limoni e, in generale, di tutti gli agrumi.

Come potare il limone: cinque consigli da seguire

La fase iniziale della potatura limone consiste nell’asportazione dei succhioni. I succhioni sono rami assurgenti (con andamento tendenzialmente verticale), ricchi di spine e che si sviluppano verso l’alto senza incontrare alcun tipo di altro ramo.

  • Rimuovere i succhioni: il taglio va effettuato in questo caso nella seconda gemma del nodo (ossia la parte iniziale, dalla quale si sviluppano gli altri rami adiacenti), in obliquo e avendo di cura di eseguire un taglio netto e preciso, senza andare a sciupare l’intera pianta.
  • Tagliare i rami che si incrociano: a questo punto vanno tagliati i rami che incrociano, per non danneggiarli. Questo taglio va eseguito a circa 10 centimetri nella parte più bassa del ramo vecchio
  • Recidere i rami che vanno verso l’interno: questa operazione serve a facilitare il ricircolo dell’aria all’interno della chioma. In questo caso il taglio si effettua nella parte adiacente alla pianta, sempre in maniera netta
  • Fare la potatura di riforma: dopo aver tolto i rami che vanno verso l’interno, si eliminano tutti i rami giovani nella parte alta. Questa operazione serve a stimolare la fruttificazione nella parte bassa e a portare a compimento tutti i fiori dei vecchi rami
  • Eliminare tutti i rami alla stessa altezza: prima di concludere la potatura limone, bisogna eseguire questa operazione con un taglio netto e obliquo.

Preventivo gratuito per giardinaggio

Una volta eseguite queste operazioni, la potatura di riforma del limone può considerarsi conclusa. Per ottenere un buon risultato è fondamentale rispettare l’armonia della chioma. A settembre, a tre-quattro mesi di distanza dalla potatura di riforma, si può invece procedere con la potatura di allevamento limoni. Se hai dubbi su come procedere e non vuoi rovinare le tue piante di limoni, chiedi a noi un preventivo gratuito. Siamo i migliori a Roma e provincia! Chiamaci allo 06 64831343 o scrivici a info@globo-services.it

valeria
About valeria

No Comments

Leave a Comment